Una difesa civile e senza armi: a Ferrara si raccolgono firme

È in corso anche a Ferrara la raccolta firme per una legge di iniziativa popolare che traduca in concreto il “ripudio della guerra” (art. 11 della Costituzione Italiana). La campagna “Un’altra difesa è possibile” sostiene una proposta di legge di iniziativa popolare che punta alla istituzione di un Dipartimento della Difesa civile, non armata e nonviolenta per avviare o potenziare i corpi civili di pace e un istituto di ricerca per la pace, sul modello di quanto già avviene in altri paesi europei. Il nuovo Dipartimento opererebbe inoltre in stretta collaborazione con Protezione civile, Vigili del fuoco e Servizio Civile Nazionale.

Al Comitato provinciale di “Un’altra difesa è possibile” aderiscono: Cgil, Fiom, Acli, Arci, Legacoop, Agesci, Libera. Caritas, Copresc, Rete Lilliput Ferrara, Pax Christi, Associazione Papa Giovanni XXIII, WWF, Istituto Don Calabria, Emmaus e Movimento nonviolento. La campagna per la raccolta delle firme sarà presentata domani mattina alle ore 11 in occasione di una conferenza stampa alla sala dell’Arengo del Municipio.

La Nuova Ferrara

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>