Raccolte 50mila firme per una difesa civile

Festa Repubblica Disarmata Verona 2015via TgVerona

“Per reagire all’Isis basterebbe non comprare il petrolio che loro vendono”.

Lo ha detto padre Alex Zanotelli, fondatore dei “Beati i costruttori di pace”, missionario comboniano simbolo dell’antimilitarismo, che oggi a Verona ha annunciato la conclusione della Campagna “Un’altra difesa è possibile”, lanciata il 25 aprile dello scorso anno in occasione dell’evento ‘Arena di Pace e disarmo’, che ha portato a raccogliere e consegnare alla camera dei Deputati 50mila firme per la legge di iniziativa popolare sulla Difesa civile.

“Il 2 giugno – è stato spiegato durante la conferenza stampa – è la festa delle Repubblica costituzionale,m fondata sul lavoro e che ripudia la guerra, come previsto dagli articoli 1 e 11. Per questo chiediamo l’abolizione della parata militare e il riconoscimento della difesa non armata e non violenta attuata dai cittadini”.

“Per evitare pericoli – ha spiegato padre Zanotelli – basterebbe che non vendessimo le armi. E il pericolo, adesso, dopo tante armi che abbiamo dato alla Libia, è che dovremo fare una seconda guerra, che davvero creerebbe un altro caso”.

“Non è così che le usciamo fuori – ha concluso -, con questo sistema siamo destinati a sbranarci vicendevolmente. Non c’è via uscita: la nostra proposta sembra utopia, ma penso che sia un’utopia fondamentale”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>