A Messina una giornata per la difesa nonviolenta

In occasione della raccolta firme per la proposta di Legge di Iniziativa Popolare “Istituzione e modalità di finanziamento del Dipartimento della Difesa Civile non armata e nonviolenta” promossa dalla campagna “Un’altra difesa è possibile”, il 15 aprile sarà a Messina Mao Valpiana, Presidente nazionale del Movimento nonviolento, che incontrerà gli studenti di Scuole superiori e Università la mattina (ore 9-13, Palacultura) e la cittadinanza tutta il pomeriggio (ore 16,30-19,30, Salone delle bandiere del Comune).

 La campagna, proposta il 25 aprile a Verona dalla Conferenza Nazionale Enti di Servizio Civile, dal Forum Nazionale per il Servizio Civile, dalla Rete della Pace, dalla Rete Italiana per il Disarmo, da Sbilanciamoci! e dal Tavolo Interventi Civili di Pace, è stata avviata a livello nazionale il 2 ottobre 2014. Si tratta di una proposta di legge di iniziativa popolare che può dare concretezza alle lotte e ai sogni di molte donne e uomini che, nel corso della storia, hanno creduto in un’alternativa possibile al modello sociale, economico e politico basato sulla legge del più forte e sulla violenza.
Gli effetti della violenza sono sotto i nostri occhi ogni giorno: ce ne accorgiamo nei rapporti interpersonali, nei sempre più frequenti casi di violenza sulle donne, nelle forme di intolleranza verso ogni diversità, nelle relazioni tra i popoli, nello stupro del pianeta Terra; ce ne accorgiamo nelle disuguaglianze e ingiustizie sociali, nella progressiva erosione dei diritti, nel sangue provocato dai conflitti armati.
Il sostegno a questa campagna ha anche un valore culturale. Vorremo riaprire, in città, la riflessione sulla nonviolenza: spesso fraintesa e derisa, scambiata per un blando pacifismo o per viltà, essa è, invece, la lotta attiva contro ogni forma di violenza (verbale, psicologica, fisica).
E’ per questo che il 15 aprile proveremo a riflettere insieme su diverse sfaccettature del contrasto alla violenza: la mattina la professoressa Panarello ci accompagnerà in una riflessione su violenza e nonviolenza dal punto di vista dell’economia e dell’ecologia, il professor Restifo lo farà dal punto di vista storico; la dott.ssa Altamore ci parlerà del progetto Codice Rosa Bianca sulle violenze domestiche e familiari, la cooperativa sociale Lilium del teatro dell’oppresso, il professor Zampieri di violenza e nonviolenza dal punto di vista sociologico; il pomeriggio ascolteremo un intervento sulla Comunicazione Nonviolenta (gruppo CNV), una riflessione storica (professor Raffaele), una testimonianza sull’obiezione di coscienza (Tonino Cafeo) ed una su Danilo Dolci (Alessio Ciacci). Gli interventi della mattina e del pomeriggio saranno accompagnati da brani musicali (studenti la mattina, Sefora Adamovic, Sandra De Dominici e Cesare Orecchio il pomeriggio) e dalla lettura di testi poetici e teatrali.
In entrambi i momenti interverranno il sindaco Renato Accorinti e, ovviamente, Mao Valpiana.
La giornata si concluderà con l’Ora di silenzio per la Pace (ore 19,30 p.zza Municipio) che si celebra ogni mese, da ottobre 2014, in una piazza cittadina.

“A chi obietta che finora nella storia non sono stati possibili cambiamenti strutturali con metodi nonviolenti, che non sono esistite rivoluzioni nonviolente, occorre rispondere con nuove sperimentazioni per cui sia evidente che quanto ancora non è esistito in modo compiuto, può esistere. Occorre promuovere una nuova storia” (Danilo Dolci)


Durante tutto l’evento potrete firmare la petizione recandovi ai banchetti situati in prossimità dell’entrata/uscita.
Comitato locale Messina “Un’altra difesa è possibile”Tel. 347.8851297

 

Messina 15 aprile

2 comments on “A Messina una giornata per la difesa nonviolenta”

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>